Week end di Pasqua a Firenze e in Toscana: Scoppio del Carro, eventi, mostre

Week end di Pasqua a Firenze e in Toscana: Scoppio del Carro, eventi, mostre

FIRENZE

Liturgia pasquale e Scoppio del Carro – Sabato 20 alle 20.35 il Corteo della Repubblica Fiorentina parte dal Palagio di Parte Guelfa; alle 20.45, in Piazza della Signoria, si uniscono il Sindaco col Gonfalone per raggiungere la Chiesa dei Santi Apostoli e Biagio; da qui, dopo la benedizione delle 21, vengono portate verso la Cattedrale le tre pietre del Santo Sepolcro di Gerusalemme; alle 22 inizio della veglia pasquale e accensione del fuoco, benedetto dal Cardinale Arcivescovo; dopo l’accensione del Cero pasquale, un tizzone del fuoco benedetto viene collocato all’interno del bracere porta-fuoco, dove sarà custodito fino alla mattina seguente per dare avvio allo Scoppio del Carro con l’accensione della miccia della Colombina. Domenica 21 alle 7.30 parte da Porta a Prato il Corteo Storico della Repubblica Fiorentina col seguente itinerario: Via il Prato, Borgo Ognissanti, Piazza Goldoni, Via della Vigna Nuova, Via Strozzi, Piazza della Repubblica, via Roma con arrivo in Piazza San Giovanni. Ore 8.10 I Bandierai degli Uffizi raggiungono Piazza della Repubblica per l’esibizione e successivo ricongiungimento al Corteo proveniente da via il Prato. Ore 8.20 Una rappresentanza del Corteo Storico della Repubblica Fiorentina parte da Piazzetta di Parte Guelfa, proseguendo per Via Porta Rossa, Loggia del Mercato Nuovo, Via Vacchereccia, Piazza della Signoria dove alle ore 8,45 circa, col Gonfalone, il Sindaco e le Autorità, si muove verso Via Vacchereccia, Via Por S. Maria, Borgo S. Apostoli, Piazza S. Trinita, Via Tornabuoni, Via Strozzi, Piazza della Repubblica, Via Roma, Piazza S. Giovanni con arrivo alle ore 9. Ore 9.30 Arrivo in piazza S. Giovanni del Corteo Storico con il Carro del Fuoco. Ore 10 circa Sorteggio per l’abbinamento delle partite del Torneo di San Giovanni. Ore 11 Scoppio del Carro. Altri dettagli e provvedimenti per la circolazione sul sito del Comune. Per chi non riesce ad assitere di persona, da quest’anno su RTV38 sarà trasmessa in diretta tutta la Messa, compresi lo Scoppio del Carro e il volo della colombina; il commento sarà affidato a esperti delle tradizioni fiorentine: Eugenio Giani (Presidente del Consiglio della Regione Toscana), Luciano Artusi (Console di Parte Guelfa e simbolo della città) e Sandro Bennucci (Presidente Assostampa Toscana e Direttore FirenzePost), accompagnati dai giornalisti dell’emittente, Sara Ghilardi e Andrea Calcinai.

Opificio per bambini – Al Museo dell’Opificio delle Pietre Dure (Via Degli Alfani, 78)sabato 20 dalle 10 alle 13 visite per famiglie alla scoperta delle opere esposte, degli antichi macchinari e dell’arte del commesso, la speciale tecnica che utilizza le pietre dure per creare opere d’arte.

Millenario di San Miniato, Ianua Coeli, ultimo atto – La cerimonia del Lunedì dell’Angelo, il 22 aprile alle 19, segnerà la chiusura delle celebrazioni del Millenario con un rituale che si ricollega a quello che un anno fa ha aperto le celebrazioni. Scandito in quattro stazioni, l’altar maggiore, lo Zodiaco, la Porta Santa della Basilica, la balaustra del cimitero, sarà compiuto dall’Abate Bernardo, da un coro dei monaci che intoneranno Cumque evigilasset, un canto in stile gregoriano appositamente composto da Giuseppe Scali, e da Marco Bagnoli, che, così come portò il fuoco d’inizio, porterà ora fuori il fuoco del compimento. Fra gli elementi il Fuoco, simbolo dello Spirito Santo della Trinità cristiana e della sua manifestazione, è stato deposto dall’artista nella parabola specchiante d’acciaio, collocata al centro dell’antico Zodiaco raffigurato sul pavimento della Basilica. Il quinto elemento, l’Etere, è associato alla musica di Haec est porta coeli, performance musicale di Luca di Volo, per coro, strumenti, live electronics e luci, eseguita a seguito del rituale del Fuoco.

Cantami o diva – Al Circolo il Progresso (Via Vittorio Emanuele II 135) sabato 20 alle 21.30, per la rassegna «Cantami o diva», Lisa Kant presenta il suo ultimo album Trinus in un live tra elettronico ed acustico, un viaggio sonoro tra preghiere, riti sacri e modernità sonora. Ingresso soci Arci.

Luna calante al Cestello – Sabato 20 alle 20.45 al al Teatro di Cestello il Laboratorio Amaltea mette in scena il giallo «Tre giorni di luna calante» .

Pasqua elettronica – Undici ore di musica non stop per celebrare la Pasqua con quello che è ormai un “rito pagano” per migliaia di appassionati provenienti non solo da Firenze e l’Italia ma anche oltre confine: domenica 21 dalle 16 alle 3 del mattino successivo torna Lattexplus Experience Easter Edition, per il quinto anno consecutivo alla Limonaia di Villa Strozzi (via Pisana 77). Arrivano alcuni tra i dj più in vista della scena europea, a partire da Denis Sulta, astro nascente dell’elettronica britannica e internazionale. I biglietti sono disponibili in prevendita fino al 20 aprile online. Dettagli su www.lattexplus.com

Musica alla mostra di Bowie – In programma fino al 28 giugno a Palazzo Medici Riccardi, la mostra fotografica “Heroes – Bowie by Sukita” propone da sabato 20 aprile una serie di concerti acustici dedicata al Duca Bianco e al suo mondo.  I live, della durata di circa 20 minuti, vedranno protagonista il chitarrista e cantante Riccardo Mori, e avranno ogni volta un tema diverso. Sono previste tre repliche, alle 12, alle 15 e alle 17. Sabato 20 aprile inaugura “Changes – retrospettiva in 15 capolavori”, selezione di brani che ben rappresenta l’eclettica e mutante carriera di  David Bowie: da “Space Oddity”,  primo vero classico del ’69, fino alla struggente ballata “Where are we now”, del 2013.

FLOG – All’Auditorium FLOG (via Mercati 24b) sabato 20 alle 22.15 Pink Floyd Easter Party con Floyd Academy in concerto; segue RockDance con Dr. Lorenz Dj. Ingresso  7 / 5 euro.

Pijamaparty  – Sabato 20 alle 22 al Viper Theatre (Via Pistoiese, 309/4) suona la band toscana Pijamaparty che ha appena presentato il suo primo album, Ca$h Machine (Black Candy Records). Si tratta di un vero e proprio pigiama party con ritmi e melodie dal rock, dal punk, dal funk e di gusto anni Novanta. Ingresso 10 euro.

Tenax – Black Coffee, vero e proprio fenomeno della scena house internazionale, arriva in consolle al Tenax domenica 21 per il party di Pasqua di Nobody’s Perfect (via Pratese 46, apertura porte ore 22:30 – ingresso 20/23/25 €, vietato ai minori di 18 anni).

Glicine a Villa Bardini – Fino al 25 aprile a Villa Bardini c’è la Festa del glicine in fiore, con eventi e visite guidate, anche il giorno di Pasqua, domenica 21 alle 10.30 e alle 12. Info 055 20 066 233; per le visite guidate 338 8795270. www.villabardini.it

Mercato di Pasqua  – Fino a sabato 20 mercato di Pasqua al Centro San Donato di Novoli; artigianato ed enogastronomia.

Mostre – Dipinti, sculture e disegni, per un totale di 120 opere provenienti da oltre 70 tra musei e collezioni private, per la prima mostra mai dedicata ad Andrea del Verrocchio, artista simbolo del Rinascimento e maestro di Leonardo, inserita tra gli eventi per le celebrazioni dei 500 anni dalla morte del Genio di Vinci. È l’esposizione, a cura di Francesco Cagliotti e Andrea de Marchi, ospitata dal 9 marzo al 14 luglio a Palazzo Strozzi e che avrà anche due sezioni speciali al museo del Bargello. Tra le opere in mostra anche sette opere degli esordi di Leonardo. Alcune opere inamovibili sono nella Basilica di San Lorenzo a Firenze e sono oggetto del fuori mostra.

Nella mostra «Lessico femminile» a Palazzo Pitti 70 anni di emancipazione femminile tra Otto e Novecento, dalle lotte per il lavoro al Nobel per la Deledda. Una mostra dedicata all’impegno professionale e al talento delle donne in Italia, dall’iscrizione di alcune lavoratrici alla Fratellanza Artigiana nel 1861 al Nobel a Grazia Deledda nel 1926 per il romanzo Canne al Vento. La mostra, realizzata in collaborazione con Advancing Women Artists, si sviluppa scenograficamente attorno ad un nucleo centrale di opere di grandi dimensioni, così da far emergere le protagoniste femminili come sul palcoscenico di un teatro. Il percorso prosegue nelle collezioni della Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti – dove è custodita una delle più significative raccolte sul tema del lavoro delle donne nei campi fra Ottocento e Novecento – attraverso un fil rouge visuale con didascalie e focus, oltre a una proiezione multimediale dedicata alle donne nei loro ambienti di lavoro. Dal 7 marzo al 26 maggio.

A Palazzo Pitti, che accoglie al suo interno cinque musei (la Galleria Palatina, quella di Arte moderna, il Museo della Moda e del Costume, quello delle Porcellane, il Tesoro dei Granduchi, contenente opere di oreficeria, argenteria, cristallo, avorio e pietre dure), le mostre temporanee attualmente in corso sono quattro: ‘Animalia Fashion’, dedicata al particolare rapporto tra la moda e le forme del mondo animale, la monografica dell’artista contemporanea americana Kiki Smith, l’esposizione collettiva ‘Lessico femminile. Le donne tra impegno e talento 1861-1926’ e ‘Il Carro d’oro di Johann Paul Schor. L’effimero splendore dei carnevali barocchi’, curata da Maria Matilde Simari e Alessandra Griffo, partendo dall’esposizione del Carro d’Oro di Paul Schor e altre tele. Resterà aperta fino al 5 maggio 2019.

A Palazzo Vecchio, nella Sala dei Gigli, dal dal 29 marzo al 24 giugno 2019 c’è la mostra «Leonardo da Vinci e Firenze. Fogli scelti dal Codice Atlantico», che espone dodici carte vergate da Leonardo da Vinci (di cui ricorre il quinto centenario della morte), provenienti dalla Biblioteca Ambrosiana di Milano e proposte in un percorso a cura di Cristina Acidini. Un codice di bel 1119 fogli suddivisi in 53 cartelle: la più ampia raccolta di disegni e scritti di Leonardo da Vinci.

“Heroes – Bowie by Sukita”, è una mostra dedicata dal 30 marzo al 28 giugno a David Bowie, icona della cultura pop, ritratto dal maestro indiscusso della fotografia giapponese Masayoshi Sukita. Promossa e organizzata da OEO Firenze Art e Le Nozze di Figaro srl  con Città Metropolitana di Firenze e Comune di Firenze in Palazzo Medici Riccardi (via Cavour 1), la mostra è a cura di Ono Arte Contemporanea ed è realizzata in collaborazione con Mus.e. Nelle sale del piano terra si potranno ammirare non solo gli scatti iconici che illustrarono la copertina dell’album “HEROES”, ma anche fotografie storiche tratte dall’archivio personale di Sukita che raccontano un’amicizia iniziata negli anni Settanta. 90 fotografie, alcune delle quali esposte in anteprima nazionale, per ripercorrere un sodalizio durato oltre quarant’anni tra Bowie, uno dei più rivoluzionari artisti del XX secolo e l’artista fotografo Sukita, che verrà a Firenze il 25 maggio per incontrare il suo pubblico.  Nel corso dei tre mesi di esposizione, molti saranno gli eventi collaterali tra cui i concerti acustici nel segno di Bowie nel cortile del palazzo a cura de Le Nozze di Figaro. Ingresso 10 / 6 euro; gratis ragazzi fino a 17 anni. Dalle 9 alle 19, mercoledì chiuso.

A Santo Stefano al Ponte (piazza di Santo Stefano 5) fino al 5 maggio diventa Cattedrale dell’immagine con l’inedito spettacolo multimediale immersivo dal titolo Van Gogh & i maledetti, realizzata da Crossmedia Group. Si tratta di un racconto digitale di 60 minuti, sviluppato per mezzo della multiproiezione a 360 gradi d’immagini ad altissima definizione e della diffusione in Dolby HD di un’avvincente colonna sonora originale. Tutti i giorni ore 10 – 19.30, chiusura biglietteria ore 18.30, biglietti 13 / 10 / 8 / 5 euro.

Dal 6 marzo al 28 aprile 2019 l’Accademia delle Arti del Disegno presenta l’opera del pittore Andrey Esionov (Tashkent, 1963), grande acquarellista e maestro dell’arte figurativa russa contemporanea.  La mostra “Neo-nomadi e Autoctoni”, realizzata con il patrocinio del Comune di Firenze e della Regione Toscana e concepita in collaborazione con l’Accademia Russa di Belle Arti, è curata dal critico Alexander Borovsky e sarà visitabile con ingresso gratuito nella Sala delle Esposizioni dell’Accademia delle Arti del Disegno, in Via Ricasoli n.68. Da martedì a sabato: ore 10-13 e 17-19. Domenica: ore 10-13, lunedì chiuso. Ingresso libero.

Dal 6 aprile al 30 luglio al Museo Horne c’è la mostra Souvenir d’Italie, su come gli artisti hanno visto l’Italia, i suoi monumenti, i suoi paesaggi nel corso dei secoli.

Una ventina di dipinti di Giorgio Morandi sono in mostra dal 16 marzo al 27 giugno al Museo del Novecento (Piazza Santa Maria Novella, 10). Sergio Risaliti si è affiancato per l’occasione Cristina Bandera, direttore scientifico della Fondazione Roberto Longhi di Firenze, che presta non solo 5 dipinti e 3 disegni ma anche il filmato e l’originale manoscritto (Exit Morandi, che dà il titolo all’esposizione) con cui Longhi piangeva nel 1964 la scomparsa dell’artista. Altri 4 dipinti appartengono alla collezione Alberto Della Ragione, nucleo fondante del Museo Novecento. Fra questi un acquerello datato 11 aprile 1918 con una delle rare figure umane dipinte da Morandi. Molti dei dipinti esposti provengono dalle collezioni private di quattro fra i maggiori critici d’arte del Novecento: Longhi, Cesare Brandi, Francesco Arcangeli e Carlo Ludovico Ragghianti. Orario: tutti i giorni 11-19, giov 11-14

A PIA Palazzina Indiano Arte nel Parco delle Cascine, nuova programmazione di eventi per i mesi di febbraio, marzo e aprile 2019 a cura di Centro nazionale di produzione/Virgilio Sieni. Prosegue la mostra fotografica Oltre di Luca Cini fino al 28 aprile, da mercoledì a domenica ore 9.00 > 17.00. Ingresso libero.

In occasione del 75° anniversario della liberazione dall’occupazione tedesca, Fiesole celebra il suo Monumento ai Tre Carabinieri, l’imponente scultura in bronzo creata nel 1964 da Marcello Guasti per la nuova terrazza panoramica ideata da Giovanni Michelucci nel Parco della Rimembranza. L’opera, realizzata a vent’anni dall’eccidio, ricorda il sacrificio dei tre militari Alberto La Rocca, Vittorio Marandola e Fulvio Sbarretti, che avevano aiutato i partigiani impegnati contro le forze straniere e furono per questo trucidati dai nazisti il 12 agosto del 1944. Nella Sala Costantini, prima parte della mostra “Marcello Guasti, Giovanni Michelucci e il Monumento ai Tre Carabinieri”, intitolata “La genesi del Monumento: ‘Slancio verso l’infinito’”; dall’11 maggio nei suggestivi spazi del Museo Civico Archeologico, inaugurazione della seconda parte, “Guasti e gli artisti suoi contemporanei in dialogo con l’antico”. Entrambe le sedi resteranno aperte sino al 30 settembre 2019. La mostra è promossa dal Comune di Fiesole e dalla Fondazione Giovanni Michelucci.

Approda nel cuore della Toscana la mostra di Gianfranco Gobbini “Abissi di colore e omaggio allo zafferano di Città della Pieve”, visitabile dal 16 marzo al 1 Maggio negli spazi museali della Casa di Giotto in località Vespignano, Comune di Vicchio (Fi). Sede concessa dall’Amministrazione comunale, e gestita dell’Associazione Artistico – Culturale “dalle terre di Giotto e dell’Angelico”. Un progetto, quello di Gobbini, nato nel 2016 come mostra itinerante e finalizzato alla realizzazione della sua prima monografia, sposato dall’attuale sindaco di Vicchio, Roberto Izzo, come esperienza culturale di respiro contemporaneo.

Al Museo del tessuto di Prato (via Puccetti 3) c’è la mostra “Leonardo Da Vinci, l’ingegno, il tessuto”.

La mostra immersiva Kandinsky Color Experience, allestita nelle strutture Liberty della Palazzina Terme Tamerici a Montecatini Terme, forte del successo di pubblico con oltre 20.000 presenze viene prorogata fino al 1 maggio. Sarà aperta dal venerdì alla domenica h. 9.00 alle h. 20.00. Info www.kandinskycolorexperience. it

L’artista bambino. Infanzia e primitivismi nell’arte italiana del primo Novecento: è questo il titolo della mostra che la Fondazione Ragghianti ospita nella sua sede di Lucca, nel complesso monumentale di San Micheletto, dal 17 marzo al 2 giugno 2019.Info sul sito della Fondazione.

Lucca Film Festival e Europa Cinema 2019 presenta, all’interno degli eventi espositivi, nel Palazzo Ducale di Lucca, una mostra tributo ad uno dei più grandi registi della storia: «Kubrick. Fra cinema e pittura», a cura del critico Riccardo Ferrucci, propone, dal 6 al 23 aprile, dipinti inediti dell’artista lombardo Andrea Gnocchi.

Nel Palazzo Ducale di Lucca, dal 30 marzo al 23 aprile 2019, saranno allestite due mostre con gli scatti di Umberto Montiroli, storico fotografo di scena a partire dal 1977, che è riuscito a immortalare i momenti centrali e più significativi della loro creazione poetica, realizzando una storia nella storia. Le prima, SACRI  SILENZI, curata da Leonardo Casalini, è accompagnata da un documentario che racconta, attraverso testimonianze inedite, l’avventura unica del cinema dei fratelli Taviani; la seconda, CESARE DEVE MORIRE, è dedicata al film omonimo ed è curata da Andrea Mancini.

A Pontedera, Palazzo Pretorio (Piazza Curtatone e Montanara) mostra Orizzonti d’acqua tra Pittura e Arti Decorative. Galileo Chini e altri protagonisti del primo Novecento, curata da Filippo Bacci di Capaci e Maurizia Bonatti Bacchini e in corso fino al 28 aprile. Aperta anche a Pasqua.

L’allestimento «Guerrieri, cavalli e centauri» di Paolo Staccioli, circa 50 opere, ospitato nei Magazzini del Sale di Palazzo Pubblico resterà aperto al pubblico (ingresso 2 euro) fino al 23 aprile. Tutti i giorni in orario 10-18.

SCANDICCI (FI)

Sabato 20 alle 17 presso l’Auditorium del Centro Rogers di Scandicci (piazza Resistenza, fermata tramvia) L’Orchestra e il Coro del Maggio Musicale Fiorentino eseguirnno lo «Stabat Mater» in fa minore per soprano, contralto, coro femminile a due voci, archi e basso continuo di Giovanni Battista Pergolesi (durata 40 minuti), soprano Delia Palmieri, mezzosoprano Barbara Zingerle, e il «Miserere» in re minore per soprano, contralto, coro femminile a quattro voci, archi e basso continuo di Johann Adolf Hasse (durata 25 minuti), soprano Chiara Chisu, mezzosoprano Elena Cavini. Direttore Ferdinando Sulla. Ingresso libero fino ad esaurimento posti (solo 300, per garantire la tutela delle opere della mostra Doppio Circuito). L’accesso alla sala è consentito dalle 16.

Per tutto aprile è aperto il Parco dei tulipani nel centralissimo parco Cnr di Scandicci; si schiuderanno i fiori di 300.000 bulbi (lo scorso anno furono 200.000). Co tre euro si portano due fiori a casa. Alla sua seconda edizione, il progetto “Wander and Pick” è cresciuto e ai tulipani si affiancano gli autoctoni narcisi, moltiplicando lo spettacolo dei colori e centrando ancora di più il senso del progetto, ovvero una ricerca approfondita della biodiversità e della storia botanica del territorio.

FIGLINE VALDARNO (FI)

Domenica 21 in Piazza Marsilio Ficino Scoppio del carro; lo stesso in Piazza Umbero I alla Rufina.

GREVE (FI)

Domenica 21 alle 12 in Piazza Matteotti Festa della Colombina.

SIECI (FI)

Lunedì 22 alle 20.30 al Dietro Le Quinte (via Aretina 150/a – Sieci, Firenze) Seamus Blake & Terzetto Abusivo. Il fuoriclasse del sax tra jazz, pop e rock; cresciuto con John Scofield e Dave Douglas, membro della Mingus Big Band e figura cardine della scena newyorkese, Seamus Blake è oggi tra i maggiori sassofonisti jazz in circolazione. Sarà a capo di un quartetto “italiano” all-star, con Alfonso Santimone al pianoforte, Danilo Gallo al basso ed Enzo Zirilli alla batteria. Il repertorio del gruppo attinge a qualsiasi cosa piaccia ai nostri (Songbook americano e del Sud America, pop, rock e brani originali), il tutto condito da una buona dose di elettronica, affidata ad Alfonso Santimone. Alla serata si accede con un contributo di 15 euro, per chi lo desidera, aperitivo con buffet su prenotazione (ore 19,30 – 5 euro). Prenotazioni via sms al numero 388 4317882 o via mail a segreteria@acsifirenze.it.

PRATO

Al Centro di scienze naturali (Via di Galceti, 74) sabato 20 Mercatino di Pasqua.

CECINA (LI)

Sabato 20 in centro c’è Keràmina, mostra-mercato internazionale della ceramica d’autore.

LUCCA

La master class con il regista Joe Dante e il produttore Mick Garris (Cinema Astra, via della Dogana, 7), che saliranno in cattedra per una lezione di cinema, l’evento Effetto Cinema che trasformerà dalle 19 la città in un enorme performativo set cinematografico e la cerimonia di premiazione dei concorsi (giuria in sala presieduta da Rutger Hauer) saranno i momenti clou dell’ottava e ultima giornata, sabato 20, del Lucca Film Festival e Europa Cinema.Per Effetto Cinema “Tears in rain” celebrerà il film Blade Runner (1982) di Ridley Scott, ambientato a Los Angeles proprio nel 2019. L’attore Rutger Hauer presenzierà alla manifestazione che mira a ricreare l’atmosfera futuristica del film grazie a un’ambientazione animata da figuranti in costumi cyberpunk e dalla colonna sonora di Vangelis musicata dal vivo (dalle ore 19.00 alle 02.00). Al Cinema Centrale (via di Poggio, 36) gli appuntamenti della giornata inizieranno alle 15. Prezzi: 9 € giornaliero; 8 € giornaliero ridotto; 5 € evento singolo; 4 € evento singolo ridotto. Per info: 331 847 9463 (Lucia Pieroni). Programma www.luccafilmfestival.it

MERCATALE DELLA VALDELSA (SI)

Sabato 20 e domenica 21 mercatino dell’agro-alimentare locale.

PORTO SANTO STEFANO (GR)

Domenica 21 alle prime luci dell’alba Processione del Cristo risorto e  benedizione del mare.

Fonte: Week end di Pasqua a Firenze e in Toscana: Scoppio del Carro, eventi, mostre

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi