Cos’è l’oro usato? Dove venderlo?

In tempi di recessione economica fare affari è diventato sempre più difficile. Ma c'è un settore che non conosce mai crisi ed è quello dei preziosi: oro, platino e argento, anche se vecchi, sono da considerarsi un investimento sicuro anche in fase di decrescita finanziaria. L'oro è infatti considerato il bene rifugio per eccellenza: la sua quotazione è in costante crescita vista la sua scarsità, non si deteriora col tempo mantenendo intatto il suo valore, non è soggetto a svalutazione, può essere fuso e convertito anche in moneta. Ecco perché dalla vendita dell'oro usato ci si può aspettare ampi margini di ricavo: ma attenzione a vendere bene il vostro oro, a farlo valutare in maniera corretta, per quanto vale per davvero. Scopriamo insieme tutto quello che c'è da sapere sulla vendita e sulla valutazione dell'oro usato.

L'oro usato è in buona sostanza l'oro vecchio: gioielli, monili, accessori in oro di seconda o terza mano, dunque di vecchia generazione. L'oro usato può essere fino o semilavorato: per oro fino si intendono bracciali, collane, preziosi prodotti soltanto con oro, senza altri metalli, che per questo valgono 24 carati, cioè 1000 millesimi. Al contrario l'oro non fino è un prodotto che contiene soltanto una percentuale di oro puro ed è realizzato con altri materiali o leghe. In base alla composizione troviamo l'oro 18 carati, con 750 millesimi di oro; l'oro 12 carati con 585 millesimi di oro e l'oro 8 carati con 333 millesimi di oro.

La valutazione dell'oro usato

La valutazione di oro usato dipende da due fattori: la quantità di oro fino contenuta all'interno del gioiello e dalla quotazione dell'oro in borsa. L'oro fino 24 carati, che contiene 1000 millesimi di oro, viene valutato intorno ai 40 euro al grammo; l'oro 18 carati che contiene 750 millesimi di oro viene valutato intorno ai 30 euro al grammo; l'oro 12 carati da 585 millesimi di oro si vende sui 20 euro al grammo, quello a 8 carati si attesta sui 12 euro al grammo. Da queste cifre va detratto il peso di tutto ciò che non è oro fino: leghe e altri materiali non vengono infatti acquistati ma scartati.

La vendita dell'oro usato

Se volete vendere dell'oro usato, rivolgetevi a un compro oro o in alternativa ad un'oreficeria o a un'agenzia specializzata: effettuano gratuitamente la valutazione dei vostri oggetti in oro, dandovi una stima in tempo reale del valore e del ricavo della vendita. Alcuni compro oro e oreficerie on line consentono di ottenere preventivi gratuiti nell'arco di pochi minuti: basta inserire i grammi del gioiello e i carati e si ottiene subito il prezzo di vendita. C'è anche l'opzione blocca prezzo, che fissa il costo della vendita a prescindere dalle quotazioni della borsa. Possono essere venduti gioielli in oro vecchio anche rotti, la vendita è esente dall'Iva: sono necessari soltanto un documento di identità e un codice fiscale per perfezionare l'affare.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi